La Società Tolkeniana Italiana presenta: “I Bastioni di Gondolin” e “La lingua degli Elfi della Terra di Mezzo”

La Società Tolkeniana Italiana presenta: “I Bastioni di Gondolin” e “La lingua degli Elfi della Terra di Mezzo”

Al Bgeek2017, grazie alla collaborazione con la Società Tolkeniana Italiana, saranno presentati “I Bastioni di Gondolin” e “La lingua degli Elfi della Terra di Mezzo”, due libri  pubblicati dalla casa editrice barese “L’arco e la corte”. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’universo fantasy più importante della letteratura di tutti i tempi, un mondo fantastico che non ha mai smesso di alimentare la fantasia dei lettori. Per questo, dalla Terra di Mezzo giungono a noi altri due volumi: scopriamoli insieme al Bgeek 2017.

I Bastioni di Gondolin

Collana “Le vie dell’Anello”
A cura di Ninni Dimichino e Luigi Pruneti

In collaborazione con la Società Tolkieniana Italiana e l’Ateneo Tradizionale Mediterraneo.
Con interventi di Gianfranco De Turris, Manlio Triggiani, Dario Giansanti, Antonino Zarcone, Luigi Pruneti e Roberto Pinotti.

Ed. “L’Arco e la Corte “ – Bari – Euro 15,00
Per acquisto inviare una mail a laterradithule@libero.it

Gondolin è la rocca nascosta, protetta dai Monti Cerchianti, Gondolin è l’estremo rifugio voluto da Turgon, figlio di Fingolfin, Gondolin è “la Città dai sette nomi, dove chiunque combatta … Melkor può trovare speranza”. Chi leggerà questo libro giungerà nella piana di Tumladen, salirà sulle pendici del “Colle di guardia” e varcherà le bianche mura di Gondolin. Vi troverà sorgenti d’acqua corallina, vedrà l’alta Torre del re, ammirerà le immagini di Laurelin dai fiori d’oro e di Telperion, dai fiori d’argento, ma soprattutto scoprirà i tanti segreti della Terra di mezzo, della sua storia e dei suoi multiformi abitanti.

 

La lingua degli Elfi della Terra di Mezzo

di Gianluca Comastri

Ultimo nato per la casa editrice “L’Arco e la Corte”!
Ed. “L’Arco e la Corte “ – Bari – Euro 15,00
Per acquisto inviare una mail a: laterradithule@libero.it
L’insieme degli idiomi propri dei personaggi delle varie razze della Terra di Mezzo, di cui nelle opere principali compaiono numerosi esempi, costituisce con ogni probabilità il vero cuore pulsante dell’intera narrazione di Tolkien. Egli aveva inventato lingue e linguaggi sin dalla tenera infanzia, e, in anni successivi, ebbe a dichiarare in più circostanze che la generazione dell’intero corpus narrativo incentrato sulla Terra di Mezzo aveva il solo scopo di ricreare un luogo dove i linguaggi elfici, naneschi e orcheschi potessero prender vita. Il presente volume dà il via ad una serie di pubblicazioni incentrate sul tema della linguistica Tolkieniana, che ha lo scopo di presentare la bellezza e la centralità di questo aspetto della concezione che l’autore aveva del ciclo narrativo cui dedicò l’intera vita. Di prossima pubblicazione “La grammatica delle principali lingue elfiche di Arda”.

Commenti Facebook
Sviluppo Web by Studioidea - © Copyright 2018 - B-Geek S.r.l - P.I 07634480722 - All rights reserved.