Yu-Gi-Oh! Il lato oscuro delle dimensioni, al cinema

Yu-Gi-Oh! Il lato oscuro delle dimensioni, al cinema

 “Vecchi amici. Nuove sfide. Eterni rivali.”

Yu-Gi-Oh! – Il lato oscuro delle dimensioni, il cui titolo originale è 遊☆戯☆王 The Dark Side of Dimensions, è l’ultimo ed atteso film del popolare brand che le sale italiane ospiteranno tra il 10 ed il 12 marzo, grazie alla distribuzione curata da Nexo Digital. La proiezione nei cinema giapponesi risale all’aprile del 2016: si tratta della quarta pellicola concepita per il grande schermo, dopo Yu-Gi-Oh! The Movie (遊☆戯☆王) del 1999, tratto dalla serie tv, della durata di 30 minuti ed inedito in Italia, Yu-Gi-Oh! Il film (遊戯王デュエルモンスターズ 光のピラミッド) coproduzione nippo-americana del 2004, Yu-Gi-Oh! Legami che trascendono il tempo (劇場版 遊☆戯☆王 〜超融合!時空を越えた絆〜), in 3D, proiettato nel 2010, creato per celebrare il decimo anniversario dell’uscita dell’anime e anch’esso mai arrivato nelle sale italiane.

Yu-Gi-Oh! – Il lato oscuro delle dimensioni, che vede alla regia Satoshi Kuwabara, celebra il ventesimo anniversario della serializzazione del fumetto; l’autore della serie, Kazuki Takahashi, che cura anche il soggetto, la sceneggiatura, il character design del film e ne supervisiona la produzione esecutiva, ha pubblicato sulla rivista Weekly Shōnen Jump un manga dal titolo Trascend Game, la cui storia si colloca tra la conclusione del manga originale e l’inizio del film, a cui fa da prologo.

La storia narra di Yugi Mutō e dei suoi amici, è ambientata nel periodo in cui frequentano l’ultimo anno delle scuole superiori e sono in procinto di decidere cosa fare del loro futuro. L’eterno rivale di Yugi, Seto Kaiba, ha commissionato uno scavo atto a recuperare i pezzi del Puzzle del Millennio, singolare artefatto ora smontato che si trova alle rovine della Camera del Millennio. Il suo obiettivo è far rivivere Atem, lo spirito di un faraone dell’antico Egitto e alter ego di Yugi, ricostruendo il Puzzle, che un tempo ne ospitava l’anima, per poterlo poi sfidare al gioco di Duel Monster. I suoi piani non vanno però come aveva previsto, l’escavazione viene interrotta da Diva, che lo sfida e riesce a rubare anche due pezzi del prezioso oggetto, impedendone così l’utilizzo e creando ulteriore scompiglio. Riusciranno i protagonisti a ricomporre il Puzzle del Millennio? Sarà davvero ancora possibile evocare Atem?

Yu-Gi-Oh però non è solo animazione e fumetto, ma anche e soprattutto un gioco di carte collezionabili nato nel 1999 e che ad oggi può vantare un grande seguito, derivato dal gioco immaginario presente nelle opere di Kazuki Takahashi, il cui nome è Magic & Wizards nella versione cartacea, e Duel Monsters nella versione animata.

Una collezione di carte dedicate al film, l’edizione The Dark Side of Dimensions – Movie Pack, uscita in Giappone lo scorso aprile ed in Italia nel periodo estivo, ha riscosso un grandioso successo e verrà rilanciata nelle fumetterie e nelle edicole in occasione dell’uscita cinematografica nostrana.

Commenti Facebook
Sviluppo Web by Studioidea - © Copyright 2018 - B-Geek S.r.l - P.I 07634480722 - All rights reserved.